Gli elementi salienti per arredare una cucina moderna

Tempo di lettura: minuti

Tipologie, stili e rivestimenti da dosare con cura: una piccola guida per arredare la cucina moderna, vero cuore pulsante della casa.

La cucina è tornata protagonista assoluta del progetto di arredo della casa contemporanea. Lo spazio della cucina si è trasformato radicalmente perché è cambiato il tempo e il modo di vivere la casa. Ma cosa ci aspettiamo dal progetto di una cucina moderna oggi?
 

La cucina moderna come luogo di convivialità

Investiamo tempo e cura nella scelta del progetto giusto, dei materiali di rivestimento, delle finiture e degli elettrodomestici, affinché la cucina diventi il vero cuore pulsante della casa.
La zona cucina non è solo l’ambiente di lavoro dedicato alla preparazione dei pasti, ma è anche luogo di condivisione, dove trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici.

Quali tipologie di cucina scegliere.

Per arredare una cucina moderna è bene scegliere a partire dalla forma della stanza e dal suo tipo di fruizione:

  • la cucina lineare

Perfetta quando la stanza è rettangolare e solitamente separata dalla zona pranzo. Se lo spazio lo consente, si può inserire un piccolo tavolo per la colazione.

  • la cucina a Elle

Lo spazio di lavoro si amplia e si movimenta. In caso di pianta aperta su living, si può usare il lato minore della L per creare una zona con penisola ad uso snack, con top rialzati o a cascata.

  • la cucina parallela

Un’ampia isola rivolta verso il living per massimizzare lo spazio di convivialità durante la preparazione dei pasti o due piani di lavoro paralleli se lo spazio è più ridotto. Attenzione allo spazio tra i due blocchi: deve garantire l’apertura degli elettrodomestici.

  • la cucina a u

Da inserire in ambienti di almeno 2,40 m di lato minore, è un vero e proprio ambiente di lavoro.  Ideale per ampi spazi, può aprirsi direttamente sulla zona living o essere schermata da superfici vetrate.