Piastrelle per bagno piccolo: guida alla scelta ottimale

Tempo di lettura: minuti

Ragno Vida 004 WEB
Progettare un bagno di dimensioni contenute non è un’impresa semplice e richiede una buona dose di creatività e inventiva: ogni dettaglio conta per ottimizzare lo spazio, coniugando perfettamente stile e funzionalità.

La scelta delle piastrelle gioca un ruolo chiave, perché influisce sia sull’estetica generale che sulla percezione dello spazio disponibile.

Dalle dimensioni ai colori, passando per materiali e finiture, fino alle tecniche di posa più adatte: in questo articolo esploreremo come scegliere correttamente le piastrelle per il bagno, affinché soddisfino le esigenze di uno spazio piccolo e lo rendano allo stesso tempo un vero gioiello di design.

Come scegliere le piastrelle giuste per un bagno piccolo

Oltre ad essere uno dei primi passi da fare in fase di ristrutturazione di una stanza, la scelta delle piastrelle è anche un aspetto cruciale per amplificare visivamente lo spazio a disposizione in bagno.

La grandezza delle piastrelle, il loro colore, la texture, la fantasia e addirittura la forma, possono influire significativamente sul risultato, giocando con la luce e le prospettive e creando un effetto ottico di maggiore ampiezza o di riduzione dello spazio. Contribuiscono significativamente a questo effetto anche perché dalla loro dimensione consegue la presenza di più o meno fughe, che se numerose possono frammentare lo spazio anziché dare un senso di ordine e di precisione.

Nel prossimo paragrafo esploreremo più a fondo come le dimensioni delle piastrelle possano essere sfruttate per massimizzare la percezione dello spazio in bagni di piccole dimensioni, offrendoti consigli pratici per fare la scelta più adatta alle tue esigenze.

Bagno piccolo: meglio piastrelle grandi o piccole?

Come abbiamo detto, sia le piastrelle grandi che quelle più piccole hanno i propri vantaggi e svantaggi, influenzando non solo l’estetica, ma anche la sensazione di apertura e luminosità dello spazio.

Utilizzare delle piastrelle di grandi dimensioni ti aiuterà a ridurre il numero di fughe visibili, contribuendo dunque alla creazione di uno spazio aperto e di ampio respiro. Al contrario, delle piastrelle piccole possono aumentare il senso di confinamento.

Un fattore determinante nella scelta è dato però dalle misure del bagno: la dimensione corretta delle piastrelle è quella che ti consente di rivestire le pareti evitando il più possibile tagli antiestetici.

Nella scelta non bisogna però dimenticare anche lo stile e la preferenza personale: in certi contesti, le piastrelle piccole possono aggiungere carattere e dinamismo a uno spazio, specialmente quando si opta per colori chiari o finiture lucide che riflettono la luce.

Per un’opzione più originale invece puoi anche prevedere delle piastrelle grandi per 3 pareti e lasciare che ad aggiungere decori e texture siano delle piastrelle piccole a rivestimento dell’ultima parete, solitamente quella dietro allo specchio. Prova a giocare con le nostre collezioni per l’ambiente bagno, ad esempio  Wish, Papers o Stratford Wall, per spaziare tra geometrie, materiali e colori, dando vita ad un bagno davvero unico e dal design personalizzato.

Coniugare eleganza e praticità con le giuste ceramiche per bagno piccolo

Nell’arredare bagni di dimensioni contenute, optare per materiali di alta qualità e finiture all’avanguardia non solo può espandere visivamente lo spazio, ma anche garantire soluzioni durature e pratiche. Dalle ceramiche effetto marmo alle piastrelle con texture particolari, le possibilità sono infinite per creare un ambiente che sembri più grande e accogliente.

Considera lo stile del bagno e le condizioni di illuminazione della stanza per selezionare colori, texture e materiali che esaltino al meglio lo spazio. Per un bagno moderno, ad esempio, le ceramiche dalle linee pulite e i colori neutri possono contribuire a creare un’atmosfera di sobria eleganza, mentre per uno spazio classico, le texture più ricche e i colori caldi aggiungono un tocco di raffinatezza in più.

Soluzioni creative per il rivestimento di un bagno piccolo

In bagni con poca luce naturale, l’impiego di ceramiche chiare e lucide può aiutare a riflettere la luce artificiale, ampliando la percezione dello spazio. Al contrario, in bagni ben illuminati, si può osare con colori più intensi ed effetti materici per aggiungere carattere e profondità senza appesantire l’ambiente.

Un esempio di abbinamento vincente potrebbe essere l’uso di grandi piastrelle chiare per la maggior parte del bagno, combinato con una parete in piastrelle più piccole con una texture particolare o con un colore acceso, per introdurre un elemento di interesse visivo vivace e originale.

La continuità cromatica ti restituirà un senso di spazio ininterrotto, mentre giocare con i contrasti può evidenziare elementi architettonici specifici. In ogni caso, l’obiettivo è trovare l’equilibrio perfetto tra estetica e praticità, creando un ambiente che sia al tempo stesso accogliente, funzionale e piacevole.

Attraverso un’attenta selezione e abbinamento di ceramiche, è possibile trasformare anche il più piccolo dei bagni in uno spazio che riflette il proprio stile personale, senza scendere a compromessi su comodità e praticità.

Piastrelle esagonali piccole per bagni di dimensioni ridotte

Quella delle piastrelle esagonali, è una soluzione creativa che crea pattern davvero interessanti: scopri la nostra linea Stratford per aggiungere il giusto dinamismo anche ai bagni più piccoli.

Le piastrelle di forma esagonale rappresentano una scelta di design innovativa perché favoriscono una sensazione di movimento e dinamicità. Le composizioni che possono creare sono coinvolgenti ed eleganti, e possono variare dall’elegante all’audace per creare effetti davvero intriganti.

Ragno Stratford 015 WEB

Piastrellare un bagno piccolo con doccia: design e funzionalità

In fase di scelta delle piastrelle una particolare attenzione è richiesta per la zona doccia. La selezione dei rivestimenti deve tener conto della resistenza all’umidità e facilità nelle pulizie, per mantenere l’ambiente pulito e salubre.

A questi scopi, i materiali come il gres porcellanato e le ceramiche sono perfetti: grazie alle loro superfici non porose si rivelano ideali per le zone più umide, prevenendo la formazione di funghi e muffe. Fare una scelta funzionale non significa però rinunciare a delle soluzioni più creative, in grado di decorare lo spazio con uno stile davvero unico.

Ad esempio, le nicchie a muro sono un’alternativa elegante per organizzare sapientemente i flaconi e gli oggetti, aggiungendo al contempo un elemento di design alla tua doccia. È importante però considerare attentamente le dimensioni di queste nicchie e assicurarsi che si integrino armoniosamente con la dimensione delle piastrelle scelte, per evitare tagli antiestetici che possono compromettere la continuità visiva del rivestimento.

In sintesi, la progettazione di una doccia in un bagno piccolo richiede un equilibrio tra funzionalità e design. Materiali resistenti all’acqua, soluzioni come le nicchie a muro e una scelta oculata di colori e dimensioni delle piastrelle sono elementi chiave per ottimizzare lo spazio disponibile, garantendo al contempo un ambiente accogliente, pratico ed esteticamente piacevole.

Colore piastrelle: come sceglierlo per far sembrare il bagno più grande

La scelta dei colori è un aspetto fondamentale per massimizzare la percezione dello spazio in un bagno di dimensioni ridotte. I colori che meglio riflettono la luce, naturale o artificiale che sia, sono quelli che verranno maggiormente in tuo aiuto per ampliare visivamente il locale.

Scegli dei colori tenui e delle tinte naturali,  come il beige e il grigio, per donare una maggiore armonia agli spazi e mantenere una sensazione di tranquillità. Se invece vuoi giocare con contrasti cromatici o pattern, puoi pensare di destinarli all’area docciae distinguerla visivamente dal resto del bagno.

Bagno effetto legno: accoglienza anche in uno spazio piccolo

Negli ultimi anni la tendenza delle piastrelle effetto legno ha riguardato anche i bagni, rendendoli veri e propri locali di design e non più solo di servizio. Questa soluzione unisce la bellezza del legno alla praticità della ceramica,  offrendo all’ambiente calore e naturalezza e creando un’atmosfera accogliente.

Questa scelta decorativa porta con sé una sensazione di calma e una connessione con la natura, rendendo lo spazio non solo visivamente più caldo ma anche più invitante. La varietà di formati, texture e tonalità disponibili, oltre che la facilità di abbinamento del legno con diversi colori, ti permetterà di trovare la soluzione che più si adatta allo stile che cerchi, da quello più rustico e tradizionale a quello moderno e minimalista, offrendo una soluzione davvero versatile e raffinata.

Piastrellare un bagno piccolo: tecniche di posa

Tra i vari trucchetti da adottare per un effetto ottico di allargamento dello spazio, sono comprese anche le tecniche di posa. L’adozione di tecniche di posa strategiche, come la disposizione diagonale delle piastrelle, può influenzare significativamente la percezione dello spazio e al contempo adattarsi con facilità sia ad uno stile moderno che a uno più classico.

Inizia oggi stesso a progettare lo spazio perfetto: scopri le nostre collezioni di piastrelle per il bagno e trova il rivestimento adatto per valorizzare un bagno di piccole dimensioni!