Illuminazione naturale, funzionalità, arredi in legno dai volumi semplici e tessili dai grafismi ben definiti: sono alcuni degli elementi dell’arredamento in stile nordico. Ma quali sono nel dettaglio le caratteristiche che concorrono a ricreare in casa atmosfere nordiche e scandinave?

 

LIFESTYLE “HYGGE”

L’ambiente domestico deve allontanare dai ritmi stressanti della vita urbana e accogliere in un clima generale in cui ogni elemento è in equilibrio tra funzione, sobria eleganza e comfort. La casa è un rifugio accogliente anche nei mesi invernali, in cui si tende a trascorre molte ore. È questa la filosofia raccolta nella parola “Hygge”, una sensazione di comfort e quiete che si basa sulla semplicità delle piccole azioni quotidiane in grado di donare benessere.

 

DESIGN SENZA TEMPO: QUALI ELEMENTI SCEGLIERE

Arredare in stile nordico significa cercare di tendere alle piacevoli sensazioni Hygge, con elementi di luce calda che pervadono gli ambienti della casa. La selezione degli arredi in stile nordico deve partire da un’attenta selezione di mobili e complementi che prima di tutto devono essere funzionali.

Pochi pezzi compongono la casa in stile scandinavo:

gli arredi multifunzionali
Una libreria a scaffali regolabili con scrivanie e pensili chiusi integrati e da mixare agli scaffali a giorno; un grande tavolo da pranzo che possa diventare anche piano di lavoro per la cucina o per l’ufficio e nella stanza dei ragazzi letti trasformabili e adattabili per diverse fasce di età.

il camino
Il crepitio del fuoco e della legna che brucia in un camino genera immediatamente una sensazione di calore e comfort. Posizionato in un grande living o in uno studiolo, è un oggetto che impreziosisce l’ambiente domestico.

la cucina come cuore pulsante della casa
Luogo dove cucinare insieme alla famiglia e gli amici e trascorre del tempo di qualità, l’ambiente cucina può essere integrato a vista con il grande soggiorno o un ambiente separato con possibilità di pranzare. Guidano il progetto le linee essenziali e una palette dai toni freddi a contrasto col legno naturale.

i materiali naturali
Nella casa in stile nordico gli arredi sono spesso in legno massello finitura naturale o sbiancata. Pochissimi gli elementi a finitura lucida, che devono corrispondere al materiale con la medesima lucentezza come vetri o ceramiche. Quando gli arredi sono colorati, si tendono a preferire i toni freddi o il contrasto tra bianco e nero.

luce naturale e serramenti
A causa dei lunghi inverni e della poca quantità di luce, nell’arredamento in stile nordico si tendono a preferire serramenti a tutt’altezza privi di tendaggi, per lasciare passare il maggior numero di illuminazione naturale. Via libera al bianco e al legno, anche in questo caso, per la scelta dei telai dei serramenti.

NUOVI MIX: LO STILE JAPANDI

Negli ultimi anni si è diffuso sempre più stile JAPANDI, che unisce l’essenzialità dello stile scandinavo ad elementi di progettazione e fruizione degli spazi tipico del Giappone. La bellezza contemplativa dell’imperfezione, l’introduzione di una palette dai toni più caldi, la tattilità accentuata da complementi di fattura artigianale, la scelta di forme più sinuose sono gli ingredienti che vanno a inserirsi nello stile scandinavo e che ne producono un mix equilibrato all’insegna della funzionalità.

 

QUALI RIVESTIMENTI PER UNO STILE NORDICO

Le pareti e i pavimenti giocano un ruolo determinante nel ricreare lo stile nordico perfetto.

Toni neutri, opachi e freddi. E poi giocare con texture geometriche alle pareti, circondandosi dell’effetto parquet del grès porcellanato. Via libera all’effetto parquet nei toni del miele, avorio, beige e marrone della collezione Ossimori, con possibilità di posa a spina pesce o a listelli 20x120 0 25x150.

Per pavimenti dai toni freddi e dalle superfici continue, sono da utilizzare tutti i colori e i 7 formati - dal più piccolo esagonale 21x18,2 sino alla piastrella quadrata 120x120 o rettangolare 75×150 - della collezione Stratford. Per un effetto geometrico dal sapore scandinavo da preferire il decoro tratto nei colori blue, green e gray. Per sperimentare lo stile nordico in versione Japandi, il consiglio è di esplorare le potenzialità delle palette più decise della collezione Patina coi toni Cognac e Marsala e quelle lucide dell’aspetto artigianale delle collezioni Gleeze e Look.