La suggestione delle antiche piastrelle marocchine reinterpretata da Ragno con Mélange

La suggestione delle antiche piastrelle marocchine reinterpretata da Ragno con Mélange

I colori e la luce delle piastrelle marocchine artigianali vivono un’affascinante modernità con la nuova collezione Mélange: nove colori intensi per un unico formato, capace di disegnare a parete pattern morbidi e avvolgenti.
 

C’è una storia che, invece che a parole, comodamente accoccolati nella poltrona preferita, si può leggere al tatto, attraverso un tocco lieve di dita su una superficie delicatamente imperfetta e, proprio per questo, affascinante e ricca di significati.
È il caso di Mélange e delle altre cinque collezioni che Ragno ha deciso di riunire in Storie, una raccolta che ha il sapore di materiali antichi, di polvere di laboratori di artigiani e di lunghe giornate di lavoro intenso e misurato.

Le collezioni Storie seguono la traccia di una tradizione che oggi, nelle nostre case moderne e funzionali, non vediamo l’ora di accogliere di nuovo. Mélange, come le altre serie della raccolta, traduce in ceramica industriale una suggestione lontana, consolidata in secoli di attività manuali.

Se diciamo piastrelle marocchine non può non balzarvi davanti agli occhi, materializzato grazie a un semplice esercizio di memoria e immaginazione, un mix di colori intensi e di superfici brillanti, caratterizzate da una patina vetrosa imperfetta, leggibile nelle tre dimensioni e reattiva alla luce in ogni momento della giornata.

Il formato 10x10, declinato in ben nove varianti cromatiche dai nomi fortemente evocativi di una precisa atmosfera (Oltremare, Acquamarina, Bianco, Bordeaux, Beige, Teal, Kaki, Glicine, Nero) realizza a parete un pattern regolare e dinamico allo stesso tempo.

L’effetto è dovuto alla particolare soluzione tecnologica adottata per la definizione dei bordidi ciascun elemento, che sono perfettamente dritti pur presentando una voluta irregolarità.

L’imperfezione diventa quindi una caratteristica estetica dominante, tanto da manifestarsi anche in dettagli non visibili a posa avvenuta. Il retro delle piastrelle, infatti, presenta piccoli ammanchi di materiale che simulano i colpi dello scalpello, strumento originariamente utilizzato per la finitura del modello archetipico di ceramica a cui la collezione Mélange è ispirata.

La modernità della proposta sta infine, oltre che nella reinterpretazione di un’eredità artigianale importante, anche nelle valenze tecnologiche attribuite al nuovo materiale: se la sua estetica è volutamente mutevole, non lo sono le sue caratteristiche di resistenza, impermeabilità, pulibilità, stabilità della finitura e del colore.

  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange
  • La Tradizione delle Piastrelle Marocchine Rivive con Mélange

Potrebbe interessarti anche

Cliccando su "Invia" dichiaro di avere compiuto almeno 14 anni ed acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alle newsletter di cui all’art. 2.4 dell’infomativa